emozioni, eventi, ForKidsForLife, running, solidarietà

2 + 16 cuori che corrono all’unisono…

Team #ForKidsForLife e #runningformommies
Team #ForKidsForLife e #runningformommies

I NUMERI
4.027 i runners iscritti alla Maratona di Milano, svoltasi domenica scorsa nel cuore della città
1.500 i volontari impegnati per rendere Milano colorata, accogliente ed organizzata ad ospitare la manifestazione
133 le Onlus partecipanti alla Relay Marathon, tra cui AITFBIMBI #ForKidsForLife

I PROTAGONISTI

Gabriele, Antonio, Matteo, Marco e Davide
I nostri boys, quelli che le gambe le fanno girare davvero, quelli che ti sfrecciano accanto e non li senti nemmeno, quelli che quando li vedi ti chiedi “si, vabbeh, ciao. E questo quanto va forte?!”. Perché lo capisci subito: dall’abbigliamento tecnico preciso e pure fashion (!!!!), dallo sguardo del runner che non vede l’ora di mettersi in griglia e far partire il Garmin.
Silvia, Serena, Giorgia, Roberta, Elisa, Barbara, Jessica, Giulia, Laura e Deborah

Ve le ho già presentate qui. Loro sono le #runningformommies. Hanno risposto ad un appello, ed in brevissimo tempo erano già pronte.

Quella mattina le ho guardate, ancora non ci credevo. Ognuna pronta al proprio punto di cambio, concentrate-agitate-emozionate alla griglia di partenza. 
Responsabili ed entusiaste, ognuna con una sfida o un obiettivo da portare a termine.
Belle. Bellissime. E i loro sorrisi li ho fotografati tutti, nella mia testa e nel mio cuore.

I SOCI
Annalisa e Alessandro, foundraisers di Associazioni che portano avanti progetti per i bambini. 
Senza di loro nessuno di noi avrebbe potuto vivere questa esperienza. Né tanto meno indossare una maglietta che parla di  bimbi che inseguono la vita, sognando di viverla e di correrla con un fegato nuovo e sano.

Che dire.
Ho mille parole da trascrivere qui… vorrei lasciare libere le dita e schiacciare tutti i tasti di questa tastiera, perché non lo so se riesco a trasmettervi anche una sola emozione di quelle provate.

E allora lascio la parola a loro, che questa giornata l’hanno vissuta con me. Loro che si sono conosciuti per la prima volta, ma in realtà sembravano Amici da sempre. 

Perché loro mi hanno permesso di credere in quella che all’inizio sembrava essere una cosa “azzardata”, e mentre osservavo i pezzi del puzzle comporsi mi rendevo conto che era tutto naturale, era DESTINO.

Le parole di Matteo
Le parole di Barbara
Le parole di Deborah
Le parole di Serena

Le parole di Annalisa con il resoconto di Gabriele e Silvia

[continuerò ad aggiornare questa lista, ad ogni contributo che riceveremo]

A tutti loro devo un sentito GRAZIE. 

GRAZIE perché ci siete stati da subito e so, con certezza, che ci sarete ancora.
GRAZIE perché ognuno di voi mi ha fatto capire, ancora una volta, che basta poco. 
Basta metterci il cuore.

[post scritto per la rubrica #fitnesszone di Vorrei Essere Mamma]

running, solidarietà

*Per correre con il cuore*

Questo post è dedicato a delle persone speciali, che ho avuto la fortuna di incontrare lungo il mio cammino da runner, e che ho finalmente conosciuto in occasione della Milano City Relay Marathon, tenutasi lo scorso 7 aprile.

 
Lei si chiama Annalisa. Foundraiser e bismamma di “Principe del Piemonte” e di “Superbimbo”. E’ proprio per Superbimbo che nasce #civuolefegato: ha solo 6 mesi quando subisce un trapianto di fegato.
Superbimbo ora ha 4 anni, sta bene ed è una meraviglia, come la sua mamma. 
Ma Annalisa, che ha provato sulla pelle l’angoscia e la paura peggiore che un genitore possa provare, non si ferma e decide di lottare per tutti i bambini che devono affrontare questa terribile prova, a fianco delle loro famiglie.
 
Lui è Alessandro. Papà, manager e runner che un anno e mezzo fa decide di trasformare i suoi #centomilapassi e le sue maratone in reti idriche. Lui vuole portare acqua pulita ai bambini di un lontano villaggio in una remota regione dell’Africa centrale, il Casamance. 
Perché, come cita lui stesso, “l’Acqua è Vita”.
 
L’anno scorso Annalisa ed Alessandro si uniscono per dare vita ad un progetto bellissimo, che si chiama #forkidsforlife.
 
Li ho conosciuti, per caso e per fortuna, su Twitter.
Li ho letti, seguiti ed ammirati. 
Da sempre, sogno di correre una maratona, ma ci vuole tanto allenamento e tanta costanza per farlo. Ma perché non correrla attraverso una staffetta? E così, con Matteo, Eleonora e Simona formiamo la terza di quatto staffette che correranno con questa bellissima maglietta:
 
Il sabato sera precedente alla Maratona ci troviamo a Milano per una “pizzata per farci conoscere”.
Ero così emozionata che, oltre ad aver sbagliato pizzeria con conseguente ritardo, ho capito solo il giorno dopo chi avevo conosciuto, associando i volti ai vari account di Twitter.
Eravamo tantissimi, tutti uniti per questa buona causa: Paolo, Debora, Antonio, Franco, Gabriele… 
 
Finalmente è domenica. L’MCM Day è arrivato! Ogni staffettista si reca alla propria griglia di partenza. Quando arrivo alla mia, vado subito a cercare Alessandro, che farà l’ultima frazione con me. E si parte, insieme anche a Silvia e Paolo.
 
E mentre corro, penso che ancora non mi sembra vero. Penso che sono felice, perché sto facendo una cosa grande per me e una piccola per dei bambini speciali. Penso che sono fortunata, tremendamente fortunata ad avere due bellissimi bimbi sani. Penso che la vita è magica, perché accanto al dolore può far convivere la speranza e la voglia di lottare.
 
 
Sono certa che questa foto descriva perfettamente la nostra gioia dopo aver tagliato il traguardo:
 
 
Mi rivolgo a tutti i runner: c’è bisogno di Ambasciatori.Pensateci. Non troppo però, e intanto leggete come fare per diventarlo.
 
Io colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questo evento. 
Grazie perché se si corre con il cuore, si vince sempre!