corsa, famiglia, mamma, running, sogni

Come si prepara una maratona, se sei una mamma?

Bella domanda.

Si potrebbe scrivere un libro e, sul tema, ce ne sono davvero parecchi. Ma forse non così specifici se sei una mamma, perché fondamentalmente credo che ognuna debba essere in grado di scrivere il “proprio” libro.

marathon_mum

E questo è il primo consiglio che ti lascio: redigere il diario di viaggio che ti accompagnerà in questa preparazione. Un diario in cui scrivere i punti fondamentali in cui andrai a suddividere i lavori (i tuoi allenamenti), i risultati raggiunti, le eventuali gare/competizioni da programmare e soprattutto le sensazioni provate.

Se decidi di correre una maratona, dovresti già essere una runner di passione. Quindi avere qualche chilometro nelle gambe (meglio se ti sei già cimentata sulla mezza distanza dei 21 km), oltre ad avere un buon motivo che ti spinge a cimentarti in questa distanza. Per quanto mi riguarda, l’ho fatto come regalo a me stessa per i miei 40 anni e per una scommessa con mio figlio Riccardo, a cui volevo dimostrare che “se vuoi, puoi”, in un momento in cui lui ne aveva davvero bisogno.

street-marathon-1149220_1280

La motivazione è fondamentale: ci saranno momenti in cui ti chiederai “perché???”, altri in cui ti sentirai stanca, demotivata, e tentata a mollare tutto. Sarà in quei momenti in cui avrai maggiore bisogno del tuo stimolo.

TABELLA ALLENAMENTI

Ti suggerisco di affidarti ad un allenatore, esperto del settore, che possa aiutarti a conoscere le tue potenzialità, ma anche i tuoi limiti. Che sappia farti una programmazione ad hoc, per evitare infortuni e altri eventuali problemi. Se questo non è possibile, allora ti suggerisco di cercare tabelle di allenamento on line, possibilmente già testate, redatte da ex atleti o coach, che possano darti una programmazione settimanale.

E comincia a capire come suddividere i tuoi impegni tra lavoro/casa/famiglia, perché la cosa di cui avrai più bisogno è TEMPO per allenarti. Senza di esso, non è fattibile, perché questa preparazione richiede di fare le cose con calma e con una certa ripetitività. Soprattutto nei week end.

Personalmente, ho sempre suddiviso la settimana in questo modo:

Lunedì: lento rigenerante, 10 o 12 km. Oppure riposo se la domenica precedente hai fatto un lavoro molto impegnativo.

Mercoledì: ripetute o lavori in salita.

Venerdì: lavori in fartlek (servono per aumentare la velocità in soglia aerobica, con accelerazioni intervallate a tratti con corsa lenta, per recuperare). Oppure lavori in progressione di velocità.

Sabato/domenica: corse lunghe, da fare in progressione di km, partendo da 18 fino ad arrivare a 32-35. Queste distanze servono per avvicinarti il più possibile alla distanza regina, così da capire che ce la puoi fare, oltre a prepararti al “cosa ti aspetta” nel percorrere distanza così lunghe.

Nei prossimi post, vedremo altri punti importanti da scrivere sul tuo diario e che sono alla base di una buona preparazione per il tuo corpo, ma soprattutto per la tua testa. Quello che stai per affrontare è un viaggio, bellissimo ma faticoso.

Continua a seguirmi, se ti va, e se hai domande o temi che vorresti approfondire, scrivimelo qui sotto!

eventi, famiglia, giochi, idee

A Milano, il pomeriggio dei più piccoli tra merenda e attività

8 incontri pomeridiani dedicati ai bambini tra i 6 e i 10 anni all’Ottolina Cafè di Palazzo Lombardia, per imparare a fare una buona merenda insieme ai magici personaggi di Trenta Editore.

 

Nasce a Milano, presso il flagship store Ottolina Cafè, nel moderno complesso di Palazzo Lombardia, OttoMerenda, la nuova proposta che prevede 8 incontri dedicati ai bambini tra i 6 e i 10 anni.
Il progetto, realizzato dalla storica torrefazione milanese Caffè Ottolina in collaborazione con Trenta Editore, prenderà il via l’1 marzo 2018 e accompagnerà i più piccoli ogni giovedì, fino all’ultimo appuntamento del 19 aprile 2018.

Oltre ad una merenda buona e nutriente, i bambini che parteciperanno ad OttoMerenda saranno coinvolti in una serie di attività ludico-didattiche, sotto l’occhio attento di un’educatrice che li guiderà alla scoperta delle appassionanti avventure di Chubby & Sticky.


Saranno proprio loro, il pentolino Chubby e il cucchiaio Sticky, assieme ai compagni di viaggio Madame Besciamella, Frilly Frullina, Tom Tomato, ad animare i pomeriggi di OttoMerenda, rendendo il momento destinato allo spuntino l’occasione per imparare, divertendosi, i concetti di “buona alimentazione”.

I temi affrontati nel corso di questi appuntamenti saranno di volta in volta: il caffè con la partecipazione di Mr Otto, la merenda, insieme a Girella, Plumcake e Ciambella; amici da spremere con Mr.Orange e Frilly Frullina, lo yogurt in compagnia di Yogurt e Butter Junior.

Dove & Quando

Ottolina Cafè, Palazzo Lombardia, via Galvani 27, Milano

Tutti i giovedì: 1-8-15-22-29 marzo; 5-12-19 aprile 2018
Orario: 16.30-18.00

Partecipazione gratuita (max 12 partecipanti). Kit merenda disponibile a 4 euro.
Per informazioni: ottomerenda@ottolina.it

casa, cucina, famiglia, home, idee, matrimonio

La casa dei sogni: progetti e realtà!

Cari futuri sposi,

oggi vorrei darvi qualche ideasuggerimento consiglio su come arredare la vostra casa, per quello che sarà il “nido” dei vostri sogni dopo il matrimonio.

Arredare una casa pone di fronte a molte scelte, sia economiche che di gusto e stile. L’ambiente in cui vivrete sarà di fondamentale importanza per favorire un clima gioiosocaldo ed accogliente per voi e per tutti i vostri ospiti!

A questo proposito vi invito a scoprire il fantastico mondo di Marzorati Home Design, situato in centro a Milano.

Marzorati Home Design si occupa da oltre 20 anni di arredamento, con la specializzazione nell’ambito della cucina. Inoltre, puo’ offrire la consulenza di un architetto, specializzato in arredamento e progettazione d’interni, che potrà indirizzarvi, sfruttando a pieno le potenzialità degli spazi e della produzione dell’arredo.
La proposta progettuale di un arredamento completo e il risultato finale saranno frutto di un pensiero fluido e costruttivo, dove ciascun aspetto non è sottovalutato o accantonato, in quanto tutto l’arredamento e la sua composizione è il risultato di un unico concetto.

Vi lascio alcuni esempi di soluzioni da loro proposte… . cominciate a sognare!

Questo slideshow richiede JavaScript.

famiglia, idee, inverno, natale, ricette

Merenda di Natale: prova lo Smoothie

smoothie

Lo smoothie di Natale è un’ottima merenda da offrire agli amici nei giorni di festa. Vi consiglio di utilizzare dei barattoli di vetro da marmellata o da conserva.
Per creare il tocco natalizio, potete aggiungere delle cannucce colorate e i classici bastoncini di caramelle rosse e bianche (candy canes) e completare con delle mele disidratate oppure i biscotti pan di zenzero!

La ricetta

Frullate una mela gialla sbucciata e privata del torsolo (questa è la più dolce).
Aggiungete un bicchiere scarso di latte, dello zenzero grattugiato (se lo gradite) e un pizzico di cannella in polvere.
Se volete dare consistenza allo smoothie e sorseggiarlo con la cannuccia, frullate tutto con dei cubetti di ghiaccio.
Per un gusto più ricco frullate insieme alle mele anche delle pere abate.
Non è necessario dolcificare, eventualmente aggiungete un cucchiaino di miele o un cucchiaino di zucchero di canna.

Varianti natalizie

Aggiungete delle golose mele caramellate: basta passarle in padella una volta sbucciate e tagliate a cubetti, insieme ad una noce di burro e allo zucchero di canna. Quando sono morbide e cremose, vanno frullate.
Al posto del latte su può’ usare lo yogurt, meglio se alla vaniglia.
Infine, per rendere la consistenza meno densa, aggiungere del succo di mela biologico o una centrifuga fatta al momento solo con mele fresche.

 

Buona merenda!

eventi, famiglia, solidarietà

Più pere per tutti con ABIO!

ABIO_LECCO

La Giornata Nazionale ABIO è nata tredici anni fa per raccontare quello che i volontari fanno ogni giorno in oltre 200 reparti di pediatria in tutta Italia, per coinvolgere le persone e invitarle a seguire i corsi di formazione per diventare volontari, per spiegare che i bambini, gli adolescenti, i loro genitori, hanno dei diritti anche e soprattutto in ospedale.

La Giornata Nazionale è un evento per i bambini: a loro sono dedicati giochi, palloncini, sorrisi, perché è prima di tutto una festa per i bambini, la solidarietà, il volontariato.

Sabato 30 settembre tutti potranno sostenere ABIO e ricevere il simbolo della Giornata, un cestino di pere IGP dell’Emilia Romagna offerto e distribuito dal Consorzio Opera s.c.a (www.operalapera.it).

Grazie al contributo di tutti le Associazioni potranno realizzare corsi di formazione per portare nuovi volontari nei reparti di pediatria delle città italiane.

Troverete i volontari di Abio Lecco in Piazza Garibaldi e nella Hall dell’Ospedale Manzoni SABATO 30 SETTEMBRE per raccontarvi chi è il volontario Abio e per raccogliere fondi con la vendita di un cesto di pere…per intrattenere tutti i bimbi palloncini e truccabimbi!!!!!

NON MANCATE! Regalare un sorriso ad un bambino è un atto di amore infinito!