decor, handmade, home, natale

*Christmas Decor*

Mancano pochi giorni a Natale.
Ho pensato di dedicare questo post alla decorazione della tavola e, dopo aver navigato in rete, ho trovato qualche idea carina, che vi propongo.

Decorazione Tavola 
Solitamente si parte dalla scelta di un colore dominante e poi si scelgono tutti i dettagli.
I colori che si usano maggiormente sono: il rosso, l’argento e l’oro.

Centrotavola
Sono davvero importanti, proprio perché posizionati al centro del tavolo.
Protagoniste sono sempre le candele e le composizioni verdi.

Segnaposti
Io trovo molto carini quelli semplici, in cui i nomi degli invitati sono scritti a mano con un inchiostro magari colorato.
Ho trovato questi due molto semplici e un po’ diversi dai soliti tradizionali: con i pon pon di lana, e quelli fatti con i bastoncini di cannella (l’anno scorso li ho fatti così!)

Questi invece sono molto easy, basta un nastrino colorato e una campanella o un oggetto tradizionale natalizio (biscotti, caramelle..) ad avvolgere i tovaglioli:

Qui invece vi propongo tre abbinamenti:
in rosso

in argento

ed in stile shabby-country, che io adoro:

E questa è l’idea della tavola che vorrei creare a casa mia e che accoglierà la mia famiglia: nulla di estremamente elegante, anzi ho proprio voglia di creare qualcosa di rustico:

Spero di avervi dato qualche idea. In fondo, basta poco per scaldare l’atmosfera e vivere una giornata speciale.

emozioni

*Babbo Natale c’è!*

Spero che abbiate letto il mio post di novembre e abbiate scritto la letterina a Babbo Natale.
Ieri abbiamo ricevuto la letterine di risposta, direttamente da Rovaniemi, una per Riccardo ed una per Ludovica.

E’ stata una bellissima sorpresa, siamo rimasti a bocca aperta, e incantati dalla parole che Babbo Natale ci ha scritto.

Che belle emozioni…
Grazie ancora alla mia Amica Lara per avermi presentato l’iniziativa ed il suo prezioso aiuto!!!!

eventi, famiglia, natale

*Il Natale a Monza*

Nella bellissima Piazza di Trento e Trieste a Monza  quest’anno è arrivato il “Natale nel Bosco”, una trasformazione “verde”, all’insegna dell’ecosostenibilità.
Fino al 6 gennaio si potrà godere di un vero bosco allestito con una sessantina di betulle a cornice del tradizionale mercatino natalizio.
Inoltre l’area ospiterà un igloo gonfiabile alto 4 mt. in cui saranno organizzate attività e laboratori per bambini.
Da sottolineare che questa installazione sarà ad impatto zero, in quanto le betulle e le piante allestite saranno poi ripiantumate in alcune aree della città di Monza!
A far da sottofondo sonoro all’installazione saranno diffuse le tradizionali musiche natalizie, per un’atmosfera ancora più magica.
Ecco i prossimi appuntamenti da non perdere:

Mercatini
  • tradizionale mercatino natalizio con prodotti alimentari tipici e artigianato – aperto ogni giorno dalle 9 alle 19.30 (il 14 e il 21 fino alle 22);
  • venerdì 21 dicembre, nei quartieri di Triante, San Biagio, San Rocco e nella zona di Corso Milano, a partire dalle 16, brindisi augurale tra commercianti e cittadini. Per l’occasione, i negozi rimarranno aperti fino alle 22. 
Musica e Concerti e danza
  • mercoledì 19 dicembre, alle 21, Teatro Binario 7, concerto di Natale, eseguito dell’Ensamble Sangineto.
  • sabato 22 dicembre, vie del centro cittadino: esibizione della Dixieland Band che eseguirà le tradizionali melodie natalizie ad arie jazz. 
  • sabato 22 dicembre alle 21, Teatro Manzoni: “Natale con la danza”.
  • domenica 23 dicembre, alle 11, in Saletta Reale della Stazione di via Arosio: “Musica in stazione”, concerto degli allievi del liceo musicale Vincenzo Appiani. 
Iniziative per i bambini
  • nell’igloo di Piazza Trento e Trieste: attività e laboratori per bambini

    (aperto da venerdì pomeriggio a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19).

  • mercoledì 19 dicembre, alle 17, dicembre;  “Letture sotto l’albero”.
  • sabato 22 dicembre, alle 10.30, nella biblioteca di Triante: spettacolo teatrale “Volanatale”
  • sabato 22 dicembre, dalle 15 alle 17, Cascina Mulini Asciutti nel parco: letture “Le lanterne di Natale” 
  • 27-28 dicembre e dal 2 al 4 gennaio, sempre alla Cascina Mulini Asciutti sarà possibile trascorrere alcune giornate intere nell’ambito dell’iniziativa “Vacanze di Natale per bambini al Parco di Monza”.
  
Mostre a tema
  • fino al 6 gennaio, in Arengario: Mostra del Presepio
  • fino al 10 gennaio, all’interno della biblioteca di San Rocco, “Strenne di Natale”
Iniziative benefiche
  • 18 dicembre a partire dalle 14.30 in via Muratori: iniziative per la terza età
  • 24 dicembre, al termine della messa di mezzanotte, sempre sotto i portici dell’Arengario: “Vin brulè con gli Alpini”,
  • 25 dicembre, nel pomeriggio, in piazza Roma e dintorni: “Merenda di Natale”
Eventi sportivi
  • 21 dicembre alle 20.30 e il 22 alle 14.30, palestra della scuola media Ardigò in via Magellano: “Astro Natale sui pattini”
  • 6 gennaio, tra le 9 e le 14.30: “Motobefana benefica”
E per la notte di Capodanno è previsto a partire dalle 20 in piazza Trento e Trieste e in largo IV Novembre il “Capodanno in piazza”, promosso dal Comune e a cura di Radio Number One.
Al teatro Manzoni, alle 21.30, sarà messo in scena lo spettacolo “A piedi nudi nel parco”, mentre al Teatro Binario 7, dalle 22, “Non sparate sulla mamma”: a entrambi gli appuntamenti seguirà un brindisi di auguri.

amore

#leaveamessage: 2a edizione!


La prima edizione me la sono persa, ma a questa non voglio e non posso mancare!
Vi presento una bellissima iniziativa, creata da MaCheDavvero? e promossa da Le Funky Mamas, SemplicementePepeRosa e Trend & the city.

In cosa consiste #leaveamessage?

Semplicemente, nello scrivere bigliettini con pensieri positivi, incoraggianti e che ci invitano a riscoprire i piccoli piaceri della vita o a trovare il coraggio per inseguire la felicità, e lasciarli in giro per la città, dove corrono un alto rischio di essere trovati. Metro, scuola, palestra, lavoro, ospedali etc.

Ovunque la vostra fantasia vi ispiri, sempre nel rispetto dei luoghi dove vi trovate. 


Per prima cosa, diffondete la locandina!


Poi stampate e scrivete i vostri messaggi e il 14 dicembre lasciateli in giro, ovunque siate!

Infine:

Se siete su Twitter, twittate dove avete lasciato il vostro bigliettino usando l’hashtag #leaveamessage e scrivendo città e luogo. es. (C’è un messaggio su un sedile dell’autobus 202, #Roma. #leaveamessage). Se invece avete trovato un biglietto, twittate la frase trovata (es. ‘Porta un fiore alla tua mamma, senza motivo.’ Armadietto della palestra Fitness, #Novara #leaveamessage)

Se siete su Instagram, fotografate il vostro biglietto e taggatelo #leaveamessage 

Se siete su Facebook comunicate la vostra adesione a #leaveamessage e linkate questa pagina (http://bit.ly/leaveamessage2012).


Siete pronti a diffondere un po’ d’Amore???

Vi lascio con un video, che adoro, e che non ho potuto fare a meno di associare a questa iniziativa…
Intro from the film “Love Actually”

idee

*Le mele di San Nicolò*

A Lecco, si festeggia con la tradizione delle mele di San Nicolò, i “pomm” rossi decorati con barba e berrettino che hanno fatto la gioia di tante generazioni di bambini, genitori e nonni.
 
La tradizione locale narra che la mattina del 6 dicembre i bambini trovino sul comodino una mela vestita a festa per ricordare la storia del patrono.
 
“Era l’anno 1000 quando il borgo di Lecco, composto da pescatori e barcaioli, scelse San Nicola come patrono. Quel santo che aiutò tre bimbi poveri, così poveri da non avere nulla da mangiare.  
Nicola, diventato poi Nicolò, regalò una mela a ogni bambino, tutto ciò che possedeva. I tre “pomm” durante la notte si trasformarono in mele d’oro e salvarono la famiglia dalla fame e dalla povertà”.
 
Quando ero piccola, mia zia Agnese mi raccontava che a quei tempi, avere come regalo una mela per San Nicolò era una fortuna. La tradizione era molto sentita, i bambini aspettavano con impazienza quel regalo.

 


Se volete preparare anche voi le mele per i vostri bambini , ecco come fare:

– prendere una mela rossa;
– preparare il berrettino con il cartoncino colorato;
– applicare la barba fatta con ovatta;
– disegnare occhi e naso sulla mela

(oppure potete mettere un mandarino posizionato sopra per fare da testa e con disegnati occhi, naso e bocca)

poi si mette la mela in un sacchetto trasparente (da pasticceria) e si unisce la poesia di San Nicolò, in modo che i bambini possano leggere e ricordare la tradizione.

Spero che questa tradizione vi piaccia e che abbiate voglia di prepararle per i vostri bambini!
E se le fate, mandatemi una e-mail con la foto della vostra Mela, la posterò qui!

Buon San Nicolò!